food

La cucina italiana è la più apprezzata (e copiata) al mondo

Le eccellenze che l’Italia da sempre esporta in tutto il mondo sono oramai note. Le bellezze paesaggistiche, la storia millenaria ricca di tradizioni, l’arte e ovviamente la cucina.

La cucina italiana infatti è sinonimo di eccellenza e genuinità in tutto il mondo. Questo significa che è una delle più apprezzate, ma anche una delle più imitate, il che naturalmente non è sempre positivo.

I piatti della tradizione italiana sono letteralmente centinaia e ogni regione ha una vasta gamma di ricette che vengono tramandate di generazione in generazione. Non a caso l’Italia, dal punto di vista delle tradizioni gastronomiche, è davvero unica al mondo.

Secondo una ricerca fatta da Travel, tartufo bianco e gorgonzola sono topic tra le specialità da gourmet nelle ricerche mondiali online, ma in generale è la cucina italiana nella sua totalità ad essere in cima alle più ricercate sul web.

Secondo altri studi, il cibo italiano è risultato essere il più popolare. La gastronomia italiana ha ricevuto un risultato medio di apprezzamento dell’84% nelle 24 nazioni studiate.

Patriotticamente, i più grandi fan del cibo italiano sono proprio gli italiani stessi, con il 99% degli intervistati che dichiara di amare la cucina nazionale. Fra gli altri grandi fan della nostra cucina troviamo gli spagnoli (il 94% di coloro che hanno provato la cucina Italiana dicono di apprezzarla) e i francesi (92%), mentre i cinesi sembrano essere quelli meno colpiti dal cibo italiano (59%).

Non solo pasta e pizza, i prodotti che hanno nel loro dna i tratti più genuini dell’essere italiani. Sono numerosi e variegati i piatti che turisti e stranieri amano, ed è in netto aumento la conoscenza gastronomica in materia.

Si va sempre più infatti verso un ‘gusto consapevole’, ovvero riconoscendo e apprezzando le diverse tipicità che ogni regione italiana sa offrire.
Proprio perché sinonimo di qualità da difendere con orgoglio, nasce la necessità di tutelare e proteggere come meglio possibile le tradizioni italiane a tavola, cominciando con il valorizzare le ricette e con il diffondere l’importanza di utilizzare solo ingredienti genuini e di qualità.

Uno dei punti di forza della cucina italiana da tutelare a tutti i costi è, infatti, proprio la sua semplicità, che permette di esaltare il sapore dei singoli ingredienti, l’esatto opposto di molte delle cucine straniere.

Quella della lotta contro i “fake” del cibo Made in Italy è una storia in rapida e continua evoluzione. Nel primo quadrimestre del 2018 ad esempio, secondo i dati dell’Ispettorato centrale della tutela qualità e repressione frodi (Icqrf) del Ministero delle politiche agricole, sono stati sequestrati prodotti alimentari per un valore di 59,3 milioni di euro.

Purtroppo, però, quello della contraffazione dei prodotti alimentari Made in Italy e dei ristoranti sedicenti italiani all’estero che presentano piatti e pietanze che nulla hanno a che fare con la nostra tradizione è un problema che non si può sconfiggere solo con la repressione e le sanzioni legali.

Da nord a sud, dal mare alla montagna, l’Italia possiede e preserva un tesoro di profumi, sapori e aromi. Uno scrigno di bontà che tutto il mondo ci invidia, impossibile da imitare. Rappresenta uno dei maggiori vanti che la nostra nazione può esportare in tutto il mondo, consapevole di essere ai primi posti per qualità e apprezzamento.

VUOI SCOPRIRE TUTTE LE BONTA’ TIPICHE ITALIANE? COLLEGATI SU ENOOGA.IT!